IP Security Forum Abstract

La progettazione, installazione e manutenzione degli impianti di rivelazione ed allarme incendio a servizio degli edifici.

La progettazione della sicurezza antincendio di un edificio prevede misure di prevenzione e protezione. Le misure di prevenzione tendono a limitare la probabilità di accadimento di un incendio mentre quelle di protezione sono necessarie per limitare i danni e le conseguenze nel caso di un incendio. Fra le misure di protezione attiva più efficaci giocano un ruolo di primaria importanza gli impianti capaci di sorvegliare l’edificio in modo da accorgersi prima possibile di un incendio al fine di diffondere l’allarme ed attuare tutte le misure di contenimento per la gestione e risoluzione dell’emergenza in atto. Questi sistemi sono gli “Impianti di Rivelazione ed allarme Incendio (IRAI)”. L’intervento si propone di illustrare i principi per la corretta progettazione degli IRAI, tenendo cono delle funzioni che sono chiamati a svolgere come sistema di sorveglianza e protezione contro gli incendi degli edifici.

 

Piergiacomo Cancelliere

Piergiacomo Cancelliere
Phd, Direttore Vice Dirigente del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

La sicurezza evoluta diventa domotica con INT-TSI

Integrazione e connettività: queste sono le parole vincenti per un mercato della sicurezza sempre più esigente e qualificato.

Le nostre soluzioni mettono al centro del progetto il cliente e l’installatore, permettendo loro di  interagire per progettare insieme l’impianto “on demand” in grado di soddisfare tutte le esigenze del cliente

L’interazione completa del sistema viene assicurata da una centrale evoluta e da una la tastiera touch configurabile in modo totalmente personalizzato. Lo scopo è quello di semplificare sempre più la gestione del sistema per l’utente tramite funzioni macro e scenari facilmente individuabili in modo da ottenere informazioni utili ed immediatamente fruibili.

Fabio Morganti

Fabio Morganti
Technical Manager di Satel Italia

Dati, Analisi e Qualita’ come risposta alla Security nei luoghi pubblici

I benefici nella Security ottenuti mediante soluzioni intelligenti realizzate con applicazioni di qualita’ in grado di valorizzare la prevenzione utilizzando sensori intelligenti.

Francesco Paradiso

Francesco Paradiso
Business Development Manager di Hanwha Techwin Europe

Apertura, scalabilità e integrazione, dal prodotto alla soluzione: l’applicazione Axis-Arteco, per la sicurezza in Università.

Le soluzioni fornite da Axis Communications e Arteco, attraverso la partnership strategica di Compass Distribution, basate su una piattaforma aperta, assicurano facilità di integrazione e scalabilità.

L’ampia offerta di telecamere di rete, codificatori video, software di gestione video, audio e prodotti legati al controllo accessi fisici su IP sviluppa attorno al concetto di soluzione End to End la risposta alle esigenze del mercato e all’evoluzione del mondo della sicurezza al fine di creare opportunità di integrazione uniche per partner e utenti finali.

Maurizio Barbo

Maurizio Barbo
Marketing and Sales Director South Europe di Arteco

Arecont Vision: soluzioni multisensore per videosorveglianza in ospedali, campus, parcheggi, magazzini e ampi spazi in genere.

Verranno analizzati ed illustrati alcuni casi applicativi in cui l’utilizzo di telecamere megapixel e panoramiche riducono sensibilmente i costi totali di un progetto, aumentando inoltre notevolmente, la risoluzione a disposizione dell’operatore.

Verranno inoltre illustrati i vantaggi dell’utilizzo della tecnologia Stellar per affrontare scenari applicativi impensabili fino a poco tempo fa.

Nicola Noviello

Nicola Noviello
Regional Manager Italy & South East Europe di Arecont Vision

Videosorveglianza nei luoghi di lavoro: limiti al potere di controllo del datore di lavoro e procedura presso la Direzione del lavoro

L’intervento toccherà i vari aspetti del controllo in azienda, ed essendo una platea prevalentemente tecnica mi limiterò alla trattazione degli aspetti pratici:

  • Quali sono i limiti e i divieti dell’imprenditore per mettere delle telecamere nei luoghi di lavoro
  • Novità in materia di videosorveglianza nei luoghi di lavoro: cosa cambia con la riforma del jobs act?
  • L’istanza da presentare alla DTL: competenza territoriale, documenti da allegare, costi da sostenere, tempi per la procedura
  • Poteri e compiti della direzione del lavoro: sopralluogo in azienda
  • Casi di procedura semplificata
  • Sanzioni e poteri di controllo dell’ispettore del lavoro.

Laura Rossi

Laura Rossi
Ispettore del lavoro presso la Direzione del lavoro di Arezzo

L’utilizzo combinato dei sistemi di annunci al pubblico e di chiamate di emergenza.

Verrà descritta la soluzione adottata per la messa in sicurezza del personale che opera in uno scalo ferroviario.
La soluzione proposta può essere trasferita nella messa in sicurezza di strutture di intrattenimento (spiagge, campeggi, parchi a tema), aree pubbliche (parcheggi, lungomare), trasporti (gallerie autostradali e ferroviarie, metropolitane).

 

 

Filippo Gambino

Filippo Gambino
Amministratore Delegato di Ermes Elettronica

Sicurezza Integrata: cambiare prospettiva per evolvere sul mercato

La convergenza dei sistemi non è più un aspetto “futuribile”. E’ già realtà in molti business sia nuovi che esistenti, in quanto è in grado di semplificare la gestione operativa e soddisfare bisogni complementari a quello della sicurezza, a supporto dei processi di business delle aziende utilizzatrici.

I singoli sistemi di sicurezza hanno avuto percorsi evolutivi significativi negli ultimi anni, ma il differenziale competitivo che il mercato sta sempre più riconoscendo è legato alle soluzioni integrate che unificano i dati provenienti da questi sistemi. Gli utenti hanno bisogno di ottenere informazioni utili e utilizzabili ed avere una maggiore visibilità degli eventi a supporto del proprio processo decisionale.

Le aziende del comparto ANIE Sicurezza in particolare stanno costruendo una rete di esperienze, best practices e confronto reciproco,  indipendentemente dalla propria esperienza sviluppata su una tecnologia specifica di sicurezza o sui servizi ad essa legati, perché hanno compreso quale sia il valore crescente dell’integrazione funzionale nell’evoluzione degli edifici e nelle logiche di gestione dei loro utenti.

Andrea Natale

Andrea Natale
Coordinatore gruppo "sicurezza integrata" Anie Sicurezza

La British Library protegge la sua inestimabile collezione.

Sostituire il vecchio sistema di TVCC analogico del British Library vecchio di 20 anni con le nuove telecamere Canon aventi migliori prestazioni in condizioni di scarsa luminosità, con Smart Shade Control e maggiore angolo di copertura

 

 

Claudio Fassiotti

Claudio Fassiotti
Product Business Developer – NVS & Projectors di Canon

L’evoluzione della videosorveglianza su IP verso applicazioni di lettura delle targhe e di gestione integrata dei parcheggi.

L’applicazione di lettura delle targhe intesa come valore aggiunto alla videosorveglianza è oggi ottenibile sfruttando le più recenti tecnologie di ripresa over IP e la disponibilità di intelligenza sempre più evoluta sulle telecamere. Applicando la lettura delle targhe al caso dei veicoli in transito attraverso i varchi di ingresso e di uscita di un parcheggio, è possibile identificare applicazioni sempre più verticali sino ad arrivare alla gestione completa del parcheggio stesso. Tutto ciò grazie a sistemi di back end sempre più robusti ed performanti, in grado di gestire una notevole quantità di dati e nel contempo di fornire all’operatore un’interfaccia grafica di tipo user friendly. Il risultato finale è un notevole valore aggiunto per l’utente finale che consiste nella gestione in tempo reale di allarmi relative a veicoli in white oppure in black list, nell’ attuazione di opportune correlazioni agli eventi intercettati e nella generazione di reportistiche in merito all’operatività quotidiana all’interno del parcheggio stesso.

 

Denis Pizzol

Denis Pizzol
Technical Manager di Hikvision Italy

Videosorveglianza: quali obblighi e responsabilità civili e penali per gli operatori del settore?

Quali gli obblighi e le responsabilità per chi opera nel settore della videosorveglianza?

Tale quesito è centrale per tutti gli attori coinvolti nella materia (progettisti, installatori, venditori, committenti…), ma spesso si incontrano difficoltà a trovare risposte dirette e concrete che consentano di individuare chiaramente gli adempimenti di legge in materia di videosorveglianza e le conseguenze derivanti dalla loro violazione.

Proprio con l’obiettivo di far chiarezza, si esamineranno le normative di settore di maggiore interesse (quali il DM 37/2008 in materia di attività di installazione di impianti elettrici all’interno degli edifici, il Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro, il D. Lgs. 196/2003 in materia di trattamento dei dati personali, lo Statuto dei Lavoratori), evidenziando gli obblighi sussistenti in capo ai vari soggetti coinvolti ed individuando i profili di responsabilità derivanti dalla loro inosservanza, con un taglio pratico e con esempi concreti tesi a meglio chiarire alcuni dei profili di maggiore rilievo per gli operatori del settore.

 

Roberta Rapicavoli

Roberta Rapicavoli
Avvocato, esercita principalmente l’attività professionale nel settore della privacy, del diritto informatico e del diritto applicato ad internet e alle nuove tecnologie.

Videosorveglianza e Privacy, novità normative e IP Security

Il tema della privacy è oggetto di una profonda revisione normativa, ed è trasversale a tutta la filiera, coinvolgendo dalle tecnologie ai servizi, dalla progettazione al security management, dalla produzione all'integrazione: installatori di sicurezza ed elettrici,  progettisti, system integrator, consulenti, utenti finali, security e IT manager.

Intento primario è di favorire una rapida acquisizione delle nuove norme per operare con competenza e nella correttezza, tutelando il committente e se stessi, elevando il livello di professionalità nei confronti dei competitor.

Il corso fa sì che gli installatori di sicurezza e non solo, possano giungere al nuovo Regolamento privacy già in possesso delle conoscenze minime che la legge tuttora prevede.

 

Marco Soffientini

Marco Soffientini
Avvocato, Coordinatore nazionale del Comitato Scientifico di Federprivacy



Patrocini

Media partner